0
Il tuo carrello è vuoto!

Scelta Pannello

Oggi anche la scelta della porta blindata per la propria casa non è più qualcosa di noioso e standardizzato, grazie alla diffusione di numerose tipologie di rivestimenti, che le rendono uniche e personalizzate, anche in relazione al luogo di collocazione.

Le porte di sicurezza sono fondamentali quando ci si accinge alla scelta dei prodotti per un nuovo appartamento o una nuova casa. E oltre ai fattori relativi a qualità e caratteristiche di funzionalità, si aggiungono ora anche fattori estetici, non necessariamente legati solo al materiale di base. Esistono infatti, numerosi rivestimenti per porte blindate, in grado di soddisfare progetti e necessità abitative disparate.

Caratteristiche dei pannelli di rivestimento delle porte blindate

Quando si effettua la scelta del rivestimento della propria porta di sicurezza, è necessario valutare anche alcuni parametri fondamentali, necessari per non incorrere in problemi successivi, legati ad esempio a fattori esterni, come gli agenti atmosferici, a cui spesso le porte sono soggette nel corso del tempo.

Una prima analisi fondamentale è il materiale di base che verrà utilizzato per la realizzazione della porta. A seconda che questa sia da interno o esterno, varia la resistenza, non solo alla pioggia, anche se magari posizionata con pensilina annessa, ma anche all’esposizione alla luce del Sole, che spesso, nel tempo, diventa anche più cruciale rispetto al resto, causando una scoloritura antiestetica che fa sembrare la porta molto più vecchia dell’età reale.

Molte volte le porte di sicurezza non sono utilizzate totalmente all’esterno, ma in pianerottoli e scale interne di condomini. In questo caso, indipendentemente dal disegno di rifinitura, si può optare per soluzioni di legno liscio, pantografato effetto legno e massello senza il rischio che la pioggia e gli agenti atmosferici, compresa la luce diretta del Sole, rischino di rovinare la superficie.

I rivestimenti per porte blindate del tipo pantografato effetto legno o in massello sono invece da preferire, quando la porta di sicurezza è in realtà posizionata in punti piuttosto riparati dalle piogge e dal Sole, almeno dislocati nelle vicinanze di tettoie apposite, con profondità intorno al metro, che permettono di salvaguardare lo strato superficiale. Quando invece la porta blindata con pannello pantografato effetto legno o in massello si trova in un luogo completamente esposto alle variazioni atmosferiche, sarà necessario un intervento di manutenzione da ripetersi con cadenza annuale (cadenza trimestrale per il massello), in modo da mantenere il livello estetico della rifinitura superficiale.

Se invece, si vuole evitare la manutenzione ordinaria una volta all’anno, e si ha a che fare con una porta di sicurezza esposta completamente agli agenti atmosferici, come pioggia e Sole, meglio scegliere dei pannelli di rivestimento,in acciaio PVC, in alluminio, in acciaio renolit o PVC. Questi infatti, sono in grado di resistere e sopportare senza problemi, anche per lungo tempo, luce diretta solare, pioggia battente e sbalzi di temperatura anche notevoli. I pannelli di rivestimento in alluminio, acciaio PVC, acciaio renolit o PVC inoltre, hanno anche il pregio di non dare alcun problema anche in zone dove può esserci presenza di salsedine.